29 Gennaio 2023 > MONTE PALLANZONE 1436m

29 Gennaio 2023

MONTE PALLANZONE 1436m. (Triangolo Lariano)

Attività Sociale ESCURSIONISMO

NB: Uscita da confermare in base alle previsioni meteo e/o innevamento

La conferma gita verrà comunicata per SMS/WhatsApp ai partecipanti iscritti

Il Monte Palanzone offre panorami veramente impensabili per una cima dalla quota così modesta. La ascensione alla vetta ha molti punti di partenza possibili, l’itinerario migliore è quello che dall’Alpe del Viceré porta prima alla vetta del Bolettone e poi a quella del Palanzone con una bella traversata sul dolce crinale.

Mantenendo l’Alpe del Vicerè (916 m) come base di partenza, sono diverse le mete possibili: il rifugio Bolettone (1310 m), la capanna Mara (1125 m) e il rifugio Riella (1275 m) e da questa le pendici del Monte Palanzone.

Accesso: L’alpe del Viceré si raggiunge da Albavilla lungo una bella strada immersa nel bosco.

Al parco del Vicerè è possibile parcheggiare, esiste un vasto parcheggio, a pagamento nei giorni festivi.

Posteggiata l’auto si prosegue lungo le strade sterrate seguendo le indicazioni per la Capanna Mara, che si raggiunge su facile tratturo in circa 1 h.

Poco oltre si varca la Bocchetta di Lemna, e tenendosi sempre sulla traccia che segue la cresta ci si dirige al rifugio Riella attraversando le pendici del Dosso dell’Asino.

Descrizione salita: Aggirato il dosso si perviene ad un pianoro (45’ dalla bocchetta), dove è presente una base di atterraggio per elicotteri e da dove parte la pista che segue il crinale inerpicandosi faticosamente fino alla cappella votiva posta sulla tondeggiante cima del Monte Palanzone.

La ricchezza del panorama vale bene la non trascendentale fatica per il raggiungimento della vetta, abbracciando dalla catena del Rosa alle Grigne.

Discesa: Percorso di salita.

ALTERNATIVA

Seguendo il crinale Ovest si guadagna un valico meglio noto come Cippo Marelli (q. 1272 m, 15′). Ci si ricongiunge qui con l’ampia pista che segue la dorsale del Triangolo Lariano e che, svoltando a sinistra, porta in circa 10’di comodo cammino al rifugio Riella (q. 1275 m), in posizione invidiabile per un panorama sul lago di Como. Da qui, con altri 10′ si ritorna all’eliporto riprendendo dunque la via dell’Alpe del Viceré.

Partenza:  Albavilla, Loc. Alpe del Vicerè (q. 900 m)

Dislivello:  530m. (Totale: 1060 m.) Difficoltà: E Tempi di salita: h. 2,30/3,00

ABBIGLIAMENTO: Adeguato all’USCITA e stagione

ATTREZZATURA: Ciaspole

ISCRIZIONI: Presso la sede G.E.S.A.-C.A.I.

SMS / WhatsApp al                      referente gita

e.mail: infogesacai@gmail.com

CHIUSURA ISCRIZIONI > IL GIOVEDI’ PRECEDENTE L’USCITA O DELLA DATA PREFISSATA

QUOTE: Soci G.E.S.A.-C.A.I. €. 3,00 # Soci C.A.I. €. 4,00 # Non Soci C.A.I. €.5,00 + €.12,00 (#)

# = Attivazione copertura Assicurazione Infortunistica e Soccorso Alpino = Comunicare dati fiscali entro il giovedì precedente l’uscita: Nominativo – Data di nascita – Città / cap / Indirizzo – Cod. Fiscale – e.mail – Telefono

Ritrovo/Partenza: 27 GENNAIO via G.Quarenghi ang.via E.Kant dove c’è la chiesa Regina Pacis ore: DA STABILIRE

L’uscita si effettuerà con auto proprie; ciascun passeggero dividerà le spese A/R con il proprio autista

Il G.E.S.A.-C.A.I. si riserva la facoltà di modificare itinerari ed orari -a suo insindacabile giudizio ed anche in corso dell’uscita- ove particolari circostanze lo rendessero opportuno.

Il G.E.S.A.-C.A.I DECLINA OGNI RESPONSABILITA’ PER IL CASO DI INCIDENTI AI PARTECIPANTI

No comments yet.

Lascia un commento