Sentiero FERRATA SASSE’ – 08 Aprile 2018

Il sentiero Ferrata Sassè, si sviluppa lungo la sponda orientale del lago d’Idro, che collega il molo do Vesta a quello di Baitone.  Nei mesi estivi, il ritorno può essere effettuato attraverso il servizio via navigazione.  

Accesso: Autostrada per Venezia A4, uscita al casello Brescia Est. Da qui si percorre un tratto della tangenziale Brescia Est -seguire le indicazioni per Salò– si percorre la SS45bis attraversando i paesi di Mazzano-Gavardo, ignorando la deviazione per Salò, si prosegue per -SS237- per Idro-Capovalle ed infine indicazioni per la frazione di Vesta, dove parcheggeremo al termine della strada presso il molo/spiaggia.

Itinerario: dal parcheggio, si seguono le indicazioni imboccando l’unico sentiero passando davanti ad una bacheca descrittiva.   Si passa nei pressi della ‘palestra di roccia’, si supera un bivio e dopo circa 20′ si raggiunge la segnaletica dell’attacco della ferrata.   Si scende in direzione del lago, percorrendo un sentiero esposto, si raggiunge un ‘salto’ in verticale attrezzato di staffe.   Nuovamente su sentiero si arriva al tratto più suggestivo dell’intero percorso: una lunga cencia che per circa 200mt. si sviluppa a “pelo d’acqua”.   La si percorre con nessuna difficoltà,  (prestando attenzione all’unico passaggio di un breve traverso che si raggiunge dopo una facile risalita.   Si arriva ad un caratteristico ponte e alla 1° delle 3 uscite di sicurezza (in caso di necessità per essere ricuperati dal soccorso via lago).    Si oltrepassa il ponte, si risale una placca attrezzata con una serie di staffe; dopo alcune roccette, nuovamente su sentiero boschivo; da qui si rimane  a qualche decina di metri più alti rispetto al livello del lago e lo si percorre in un continuo saliscendi.   All’interno di questo sentiero boschivo ci ritroviamo alcuni passaggi che ‘interrompono’ la monotonia del percorso.   Raggiungiamo il 2° punto d’emergenza, effettueremo una discesa verticale -attrezzata di staffe- ed un traverso senza particolari difficoltà, oltre al quale raggiungeremo la 3° ed ultima uscita d’emergenza.   Si oltrepassa un canale ed in breve si perviene alla cartellonistica e arrivo a Baitoni.

Ritorno: A poca distanza, s’incontrano le indicazioni per il ritorno, percorrendo il sentiero dei Contrabbandieri; dopo una breve e ripida salita ci porteremo a quota 100m. +/-  rispetto al livello del lago, e con un percorso “lineare” ci porteremo al bivio incontrato all’andata giungendo così al molo di Vesta.

Ritrovo: via G. Quarenghi ang. via E. Kant dove c’è la chiesa Regina Pacis ore 7,00

  Dislivello: max 94m.     Tempistica: ore 5,00/5,30 A/R    Difficoltà:  EEA      Attrezzatura: Completo SET da Ferrata – Casco                                       Abbigliamento: Adeguato all’escursione e stagione

Iscrizioni: Presso la Sede G.E.S.A.-C.A.I. via E. kant n.8 -20151 Milano, il Martedì sera dalle ore 21,00 alle 23,00, o in alternativa per SMS al n. 339.4898386 -Umberto-   Termine iscrizioni il Giovedì precedente alla Gita Sociale.

Quote di partecipazione: Soci G.E.S.A.-C.A.I. €. 3,00  –  Soci C.A.I. €. 4,00  –        NON Soci C.A.I. €. 5,00+€. 9,00 per assicurazione > Soccorso alpino e Infortunistico

La gita si effettuerà con auto proprie; ciascun passeggero dividerà le spese A/R con il proprio autista.

Il G.E.S.A.-C.A.I. si riserva la facoltà di modificare itinerari ed orari -a suo insindacabile giudizio ed anche in corso di gita- ove particolari circostanze lo rendessero opportuno.

Il G.E.S.A.-C.A.I. DECLINA OGNI RESPONSABILITA’ PER IL CASO DI INCIDENTI AI PARTECIPANTI

Comments are closed.