Monte LEONE 3553m. 12-13 APRILE 2018

12/13 Maggio 2018             Monte LEONE 3553m.

Il Monte LEONE è la vetta più elevata delle Alpi Lepontine, punto panoramico sulle montagne di confine tra Itali  e Svizzera, ma anche verso il Gruppo del Rosa, verso l’Oberland bernese e il gruppo dei Mishabel.   Una montagna che non si mostra dal Passo del Sempione in quanto è coperta dal Breithorn.   La salita si svolge inizialmente su sentiero, morena, ghiacciaio e una facile cresta a lastroni e blocchi rocciosi, con alcuni facili passaggi di arrampicata.

Quota partenza 1933mt.   

Quota vetta 3553mt.   

Dislivello complessivo 1556mt.

PROGRAMMA GITA

GRUPPO A: 2 Giorni

12 Maggio > Da Unners Schallbett (1933m), subito dopo il riparo n°V, salire sul tetto della galleria e seguirla fino dopo alla seconda curva, al P.1967.   Lasciare la galleria e salire a sinistra (E) nel pendice leggermene boscoso e seguire pressapoco il corso del ruscello.   Vicino al P.2516, si raggiunge l’itinerario che sale dal Passo del Sempione.   Bisogna evitare di attraversare la morena e d’entrare nella Chaltwassertälli, ma salire a destra della morena laterale, lungo il ruscello fino al P.2786.   Da questo punto, girare a Nord e al disopra del lago 2756 per raggiungere il Rifugio Leon Hutte (2848).  13 Maggio > Dalla capanna Monte Leone, bisogna prendere il sentiero di salita e scendere in direzione del Passo del Sempione al di sotto del punto 2516 sul CN.   Di là, salire in direzione del punto 2601 su CN.   Fin là, le tracce del sentiero sono molto visibili.   Poi, salire in direzione del Homattupass seguendo la ringhiera e tenendosi sotto la faccia NE del Hubschhorn.    Lasciare il Homattupass a destra.   Prendere poi piede sul Homattugleetscher e risalirlo fino al Breithornpass (3355m) tenendosi bene sulla sinistra del ghiacciaio (2h30).   Dal Breithornpass, scendere leggermente sull’ Alpjergletscher -1km- in direzione NE.   Girare poi intorno al circo rimanendo a 300m circa e raggiungere la cresta S al punto 3320 su CN (deposito sci).   Da lì seguire la cresta S.   L’arrampicata su placche fino alla cima è poco difficile (15 min).   Tempo di percorrenza 4ore e 30

GRUPPO B: 1 Giorno  (13 Maggio)

Dall’ospizio si punta E dapprima al grande traliccio dell’elettrodotto, poi piegando sulla destra (SE), al grande masso di forma squadrata che si distacca dalla cresta NW dell’Hubschorn 3360m. circa, che si supera alla base di questo per poi scendere di qualche metro e attraversare un ripido canale, conviene salire sulla gobba alla sinistra (itinerario più sicuro) ma è possibile anche risalire il canale stesso, che non presenta particolari difficoltà.   Usciti dal canale mantenere la direzione SE e superare una serie di piccole gobbe fino alla base della vedretta che scende dal Homattupass (2867m) che lascia sulla destra per risalire in direzione E una piccola conca; da qui deviare in direzione NE e risalire tutto l’Homattugletscher fino al Breithornpass 83355m) che può presentare una cornice.   Con una traversata, si guadagna il punto quota 3320m , poco sotto ala cresta S del Monte Leone (deposito sci).   Si sale lungo la cresta inizialmente con passaggi facili su roccia e poi su cresta nevosa secondo le condizioni, negli ultimi 30 metri diviene più ripida e esposta.

Discesa: Per l’itinerario di salita

Dislivello: 1556mt. (totale 1700m con i saliscendi)

Tempistica: ore 6,00 salita # ore 5,00 discesa

Difficoltà: Alpinismo /F+

Attrezzatura: Scialpinismo- Piccozza- Ramponi- Casco- Imbragatura- Corda

Abbigliamento: Adeguato all’escursione e stagione

Ritrovo: via Quarenghi ang. via Kant dove c’è la chiesa Regina Pacis

Orario: Gruppo A >12 Maggio ore 08,00

            Gruppo B >13 Maggio ore 04,30

Iscrizioni: Presso la sede G.E.S.A.-C.A.I. via E.Kant 8 -20151 Milano, il GIOVEDI’ sera dalle ore 21,00 alle ore 23,00 o in alternativa per SMS al n.339.4898386 -Umberto- 

Quote iscrizioni:  Soci G.E.S.A.-C.A.I. €. 3,00

                            Soci C.AI. €. 4,00

                            Non Soci C.A.I. €. 5,00 + €.9,00 >al giorno per                                        Assicurazione Soccorso Alpino e Infortunio

Per il GRUPPO A và aggiunto il costo del rifugio di 27 CHF.   NB: il Rifugio non è aperto (locale invernale) per cui i pasti (cena e colazione) vanno portati da ogni partecipante (disponibile locale cucina del rifugio)

La gita si effettuerà con auto proprie; ogni passeggero dividerà le spese A/R con il proprio autista.

Il G.E.S.A.-C.A.I. si riserva la facoltà di modificare itinerari ed orari -a suo insindacabile giudizio ed anche in corso di gita- ove particolari circostanza lo rendessero opportuno.

Il G.E.S.A.-C.A.I. declina ogni responsabilità per il caso di incidenti ai partecipanti.                                                    

 

       

Comments are closed.